venerdì, settembre 07, 2007

Depressione Caspica - ultimo stadio


Oggi è stata una di quelle giornate che quando finisce tiri un sospiro di sollievo. Non dico che sia stata particolarmente brutta o sconveniente, no, semplicemente faticosa e per certi tratti triste. Non che non abbia ricevuto la mia dose quotidiana di attenzioni e di baci che mi sono necessari per mantenere l'ego rigoglioso.
Poi mi danno sempre del calabrese e molti sanno che più permaloso del calabrese c'è solo il russo. So che sono mistificazioni e luoghi comuni e sono abituato alle valutazioni superficiali. Mi dicono anche di condividere con gli altri la mia mente e il mio pensiero ma io mi sento comunque un incompreso. Il problema è che non riesco a decidere se preferire lo status di incompreso, che è lo stesso dei geni, o tentare il tutto per far riconoscere, non dico la veridicità, ma almeno la fondatezza di quello che dico, di quello che faccio.
E per dimostrare al mondo tutto ciò, voglio ringraziare tutti quanti, come dice sempre il caro Ivano. Grazie grazie! Grazie a Tony, a Mariella e al Michele. Grazie a Laus12 per la fiducia e lo stesso a Ruth. Grazie a BAk per la magia e grazie a Joanne per le lezioni di inglese. Grazie a Carlo per i gelati e in fondo grazie anche a me stesso. Ma il ringraziamento più caloroso lo mando a Sofia che mi ha dato una lezione di vita dicendomi: quando la saggezza bussa alla tua porta, scappa dalla finestra!

13 commenti:

Anonimo ha detto...

'Incompreso'è il titolo di uno dei più tristi,angoscianti e deprimenti film entro cui mi sono crogiolata per anni credendo fosse la condizione necessaria dell'essere geni. Poi ho capito che era la via di fuga per non prendere le dovute responsabilità. Quando poi ringrazi troppa gente, non ringrazi nessuno, sai com'è, chi troppo vuole nulla stringe. Grazie cmq del pensiero, ma non mi piace stare in mezzo al gruppo. Sono stata sempre fuori. Ne ho pagato le conseguenze amaramente. E più permalosi dei russi, ci sono sempre le LAUS. Grazie del pensiero, ma visto che a te non piace andare indietro nemmeno per prendere la rincorsa, allora vedi di fare quella folle corsa che sei in grado di fare e non ti tirare indietro!Bacetti forti

Casa Russia ha detto...

Non sono d’accordo. Chi lo dice che sono troppi i ringraziamenti? Neanche tanti, pochi selezionati di una giornata. E anche se fossero mille questo non preclude la sincerità del gesto e poi in fondo è solo frutto della fantasia, d’altronde anche Laus lo è, e allora mettiamola così: se questo mio gesto ti disorienta, non accettarlo, non mi offendo. Semplicemente non ti riconosci in un mio personaggio. Perchè dovresti? Ma il non voler stare nel gruppo per poi declamarne le conseguenze è esattamente la stessa cosa. Io dico solo che il saggio trova la pace dei sensi, perché gli è tutto chiaro, a me piace sognare e bada che le responsabilità non si possono mica sfuggire, forse rimandare, ma neanche sempre. Ne abbiamo una che proprio non si sfugge, quella verso noi stessi. Ma tu da retta all’ultima dei 47 figli, scappa dalla finestra!

haikel.bak@gmail.com ha detto...

E non trattare male la laus, che almeno ha fatto presenza. La unica che ti ha scritto.
Bello Greggy, la magia esiste da prima della scienza e continua ad esistere e la superera' ... o meglio, rendiamoci conto che la scienza e' una branca della magia. La finestra e' una branca della casa come la porta e cosi' via ...
TEVOJOBBENE!

BAK

Casa Russia ha detto...

A BAkkolo, famme na magiaaa|
ha ha ha

Anonimo ha detto...

Ciao Greg,

partecipo e condivido alla tue depressione caspica, di un CCCP che fù. Qui nell'azienda automobilistica italiana per antonomasia non ne posso davvero più. Siamo arrivati al paradosso che mi dicono di gestirre io il mio capo e le sue insensate richieste. Oggi mi ha chiesto praticamente in due settimane di organizzare e gestire qualcosa come 3000 dati, ma visto che è comprensivo se gli spiego che è impossibile mi può di re di farlo in tre. La mia conclusione trae da un tuo insegnamento Zen. "se c'è rimedio perchè ti incazzi? se non c'è perchè ti incazzi?. Visto che la mia conclusione è che qui a lavorare ci sto a tempo determinato, me ne fotto. Mi prendo il mio tempo, e quando finisco finisco. Tanto basta fare il minimo per essere apprezzati. Una triste realtà per uno a cui dicono: "parli due lingue e sei in gamba, che ci fai qui?" Ciao, ah e su con la vita, stasera Zoobar!!!
PORTU

danDapit ha detto...

"quando la saggezza bussa alla tua porta, scappa dalla finestra!"

Io sono la Saggezza!
per piacere Grig, non scappare dalla finestra!! Mi dispiacerebbe!!! ;oD
...
ti dico ciò: un monaco buddista del 1200 disse che neppure i Santi e i Saggi possono sfuggire alla sofferenza.
Il Saggio non è immune dal desiderare, la saggezza riesce a darti uno sguardo verso i 360°, diverso dallo sguardo di chi è preso solo dal suo piccolo mondo! ma il saggio non ha la pace dei sensi, se no schiatterebbe!! (e poi, con la pace dei sensi, a che serve esser saggi? bella forza!)
^_^

Casa Russia ha detto...

bella portu!
Alla grande! Sta sera si lavora...

Casa Russia ha detto...

A danda, non ho considerato il fatto che abito al sesto piano. Sgattaiolando dalla finestra ho perso l'equilibrio. Forse mi sono rotto una costola. oi oi
altro che pace dei sensi...
he he alla prossima Dà!

danDapit ha detto...

...Allora...
per scappare dalla Saggezza...
sei diventato Saggio!!!
;oDDDD

Casa Russia ha detto...

no, ho detto che scappando dalla saggezza mi sono fatto male

Anonimo ha detto...

http://www.sleepinginairports.com/

per dormire neglia aereoporti!
Portu

Casa Russia ha detto...

portu
l'importante è che sia low cost!! Vè?

Anonimo ha detto...

sleeping low cost and sliding doors sembrano faccie di una stessa medaglia. haikel grazie del sito!é fighissssiiiimo!!!
Baciiiiiii laus